Marble Surface
 

SINOSSI

La bellissima Alessandra Banti, ex Miss Italia e ora membro delle Nazioni Unite, si ritrova suo malgrado coinvolta in un autentico intrigo internazionale, che prende il via in occasione di un summit dell’organizzazione umanitaria di cui è portavoce dall’Italia a Tel Aviv.

Attorno a lei, quarantenne in cerca di un po’ di pace sul fronte sentimentale e strenuamente impegnata in cause benefiche, si muovono personaggi dai contorni più o meno ambigui, tra cui spicca, per lealtà e acume, l’amica di sempre, la criminologa Isabella Vicari, che da Roma farà molto di più che stare accanto ad Alessandra nei mesi intensi che vivrà in Israele…

Così, prendendo a pretesto un caso di presunta sottrazione di denaro alla fondazione cui Alessandra risponde, si snoda una vicenda dalle tinte fosche; omicidi, dissimulazioni, rituali massonici, sensualità… questi gli ingredienti più sapidi della storia.

Ci si sposta vertiginosamente tra Roma e Israele passando per Londra, e ci si ferma su certi aspetti della cultura e dei costumi ebraici, antichi e più moderni, davvero suggestivi.

Su questo sfondo, Alessandra verrà tirata dentro una rete in cui l’uomo che crede possa aiutarla a mettere la parola ‘fine’ a un matrimonio ormai stanco, si scoprirà essere non tanto il burattinaio che vorrebbe, quanto egli stesso una pedina, incapace di scalare i vertici di una vera e propria loggia segreta dalla tradizione secolare.

Nel nome del Maestro, o meglio del ‘Barone’, molti dei personaggi cui l’autore dà vita moriranno nel tentativo di salvaguardare interessi di portata mondiale, finché il Capitano Emanuel Biton non riuscirà a sventare i piani della setta e a salvare – con l’aiuto della Vicari e di alcuni influenti diplomatici – la vita di Alessandra. Sennonché…

E qui veniamo al gran finale, picco massimo di un inedito formidabile che sa coniugare un ritmo incalzante con la cura per i dettagli, e la passione per l’indagine deduttiva con l’uso sapiente di una lingua in grado di giocare su svariati registri. Un romanzo che fa riflettere sulla tutt’altro che netta demarcazione tra Bene e Male; un’analisi a trecentosessanta gradi della natura umana; un caleidoscopio di facce, eventi e rovesci davvero inquietante.

 

BOOK TRAILER

 

PRESENTAZIONI

Vi avviseremo non appena saranno programmate le presentazioni del libro

 

RECENSIONI

Giuseppe Palladino (laureato in Lettere moderne, editor, conduttore radiofonico) - Roma, luglio 2020:

Il nuovo romanzo di Nicola Piovesan ha tutte le carte in regola per piazzarsi sui comodini degli amanti del thriller adrenalinico contemporaneo ma dal retrogusto ‘classico’, cui rimanda per impianto e dinamiche quel tanto che basta per non deludere gli affezionati.

Proprio uno di quei libri che si muore dalla voglia di finire. E che, quando per ben due volte ci si illude di aver capito…

Il Giornale di Vicenza (articolo del 21-08-2020) - Il Sesto Passo da Roma a Israele tra omicidi e frodi

Ci riprova Nicola Piovesan e colpisce diritto il bersaglio. Se voleva creare suspance ci è riuscito perfettamente, se puntava sul coinvolgimento del lettore in un giallo ricco di colpi di scena, cambiamenti di fronte è andato a segno senza patemi di alcun genere. La storia regge, è incalzante e ben scritta, sia nei dialoghi che nelle descrizioni....

 

VIDEO

 

RICONOSCIMENTI

Per qualsiasi esigenza potete contattarmi qui:

nicola piovesan
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

2017 by Nicola Piovesan

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black LinkedIn Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now